Le sculture del palermitano Franzella a Düsseldorf

A Düsseldorf in mostra le opere dello scultore palermitano Daniele Franzella, giovane artista e docente di scultura presso l’accademia di belle arti di Palermo. Primo classificato al premio Fam Giovani 2014, organizzato dalle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento, Franzella ha realizzato il nuovo ciclo di opere in terracotta durante la residenza a Düsseldorf assegnata al vincitore e resa possibile grazie alla collaborazione delle FAM con il Verein Düsseldorf Palermo e. V. e con il Comune di Düsseldorf, Assessorato alla Cultura.

“Quelle di Franzella – spiega il curatore Alessandro Pinto – sono opere che raccontano una spedizione in una città utopica attraverso una narrazione scandita da salti temporali e dall’uso di materiali diversi come il lattice, il gesso, l’argilla e il cemento che determinano l’oggetto che costituiscono e ne definiscono il significato. Ogni opera della serie è come una tessera di un mosaico mutilo che spinge l’osservatore a interrogarsi sull’utilità della spedizione, sulla disciplina e sulle cose che sembrano opportune”.

Alla cerimonia inaugurale di oggi, prevista per le 18.30, interverranno il sindaco della città ospitante, Thomas Geisel, Michael Kortländer, presidente del Verein e il curatore.

Nel corso del suo soggiorno in Germania, Daniele Franzella ha avuto a disposizione un atelier di scultura, ha conosciuto nei loro studi alcuni colleghi artisti dell’area metropolitana di Düsseldorf, ha partecipato a incontri didattici con le classi di scultura della locale Accademia e, grazie a un pass gratuito fornito dal Comune, ha visitato i maggiori musei della città.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi