Messina: due estortori in manette

Due persone sono state arrestate dai carabinieri del comando provinciale di Messina all’alba di oggi, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Messina. Le manette sono scattate ai polsi di Francesco Mondo, 36 anni ed Emanuele Aloi, 50 anni, che dovranno rispondere dell’accusa di tentata estorsione aggravata in concorso.

I due stavano cercando di imporre la propria assunzione o quella di altre persone ad una ditta edile impegnata in lavori di ristrutturazione di una palazzina di proprietà privata, nella zona centro. I due, per “convincere” il rappresentante della società a sottostare alla richiesta estorsiva, i due hanno minacciato di far saltare il cantiere e distruggere le impalcature”.

Nel corso delle perquisizioni è stata rinvenuta parte della refurtiva (attrezzi e materiale edile) di cui gli indagati si sono impossessati prelevandola dai cantieri in cui avevano ottenuto l’assunzione. I due operai sono stati ristretti presso il carcere di Messina Gazzi dove saranno interrogato nei prossimi giorni dal Giudice per le Indagini Preliminari che ne ha ordinato l’arresto.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi