Torrenova (Me): l’aeroporto non si può fare

Questo aeroporto dei Nebrodi non s’ha da fare. Se ne è tanto discusso, ma adesso il sogno si scontra con la dura realtà. La struttura non può essere realizzata a causa delle condizioni di un territorio che non permette la costruzione di un aeroscalo.

A tale conclusione sono giunti i sindaci dei comuni di Torrenova, Capo d’Orlando, Caprileone, Alcara, Reitano, Frazzanò, Ucria, Brolo, Sinagra, Ficarra, Sant’Agata di Militello, Piraino, San Piero Patti, Galati Mamertino e Longi che si sono riuniti nell’aula consiliare del comune di Torrenova (Messina) alla presenza del presidente del parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci.

L’incontro programmatico, organizzato dal sindaco di Torrenova, Salvatore Castrovinci, ha confermato la tesi già sostenuta dall’assemblea dei sindaci che si era riunita al comune di Capo d’Orlando su iniziativa del sindaco Enzo Sindoni. Dopo accurati e attenti studi tecnici, portati a termine dall’ingegnere e sindaco di Ficarra, Basilio Ridolfo, volti a valutare la migliore fattibilità tecnica del territorio e comprendere le effettive predisposizioni dell’area che avrebbe dovuto ospitare un edificio dalle dimensioni pressoché elevate, è stata riscontrata nella zona interessata una evidente impossibilità ad accogliere l’infrastruttura.

Il territorio non si presenta idoneo, dunque, per la costruzione di uno scalo aeroportuale e quindi non si può fare. I sindaci dei comuni dell’hinterland nebroideo, tuttavia, non hanno deposto le armi. La vicenda rimane congelata in attesa delle prossime elezioni amministrative nei comuni di Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo e che si possano creare le condizioni per interloquire con le nuove amministrazioni per trovare una soluzione e rendere il progetto una realtà e non più una chimera.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi