Belpasso (Ct): in carcere due ladri seriali

Dovranno rispondere dell’accusa di furto aggravato in concorso ed evasione i due giovani arrestati dai carabinieri a Catania, su disposizione del gip del tribunale che ha accolto le richieste del magistrato inquirente condividendo le segnalazioni dei carabinieri di Belpasso.

Le manette sono scattate ai polsi di Davide Platania, 25 anni e Giovanni Privitera, 23 anni. i due, seppur giovani, sono già degli esperti criminali con diversi precedenti penali nel loro curriculum. Lo scorso 2 ottobre si erano trasferiti a Belpasso dove si erano introdotti in un appartamento razziando soldi e gioielli. A tradirli è stato il numero di targa annotato da un primo testimone che ha permesso ai carabinieri di risalire all’identità di uno dei malviventi e, tramite controlli incrociati, riuscire ad identificare il complice riconosciuto in foto da un secondo testimone che lo aveva visto fuggire dopo il furto.

Platania è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza mentre al Privitera il provvedimento gli è stato notificato nello stesso istituto di pena in quanto già detenuto per un pregresso aggravamento della misura restrittiva adottata dal giudice in merito al reiterarsi delle evasioni dai domiciliari, compresa quella del due ottobre quando, autorizzato a lavorare in un’officina del capoluogo etneo, seppure si trovasse agli arresti domiciliari, si era allontanato col preciso intento di andare a svaligiare l’abitazione a Belpasso.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi