Catania: stella basket Palermo-Rainbow Catania 39-61

Centra il dodicesimo bersaglio la Rainbow Catania che oggi al PalaUditore di Palermo batte la Stella Basket 61-39. La terza giornata di ritorno del campionato di serie B di basket femminile non ha riservato grandi sorprese anche se per le più giovani la partita si è rivelata un ottimo banco di prova.

E’ stata una gara in cui le giovani hanno giocato per un periodo più lungo – commenta coach Gabriella Di Piazza – fare minuti consente loro di acquisire maturità e consapevolezza sia delle proprie potenzialità che dei propri limiti. Sara Magrì, Roberta Crisafulli, Barbara Distefano, Lidia Bruno e Marianna De Fino oggi hanno dato un apporto importante, tutte le ragazze hanno disputato una buona gara in cui il tasso di competitività non ha mai subito flessioni”.

Una partita che inizia bene anche se a ritmo leggermente contratto: qualche imprecisione sotto canestro per le catanesi rallenta l’andamento dei primi minuti di gioco, il primo quarto infatti si chiude con un punteggio che non lascia ancora intravedere l’ampio divario tecnico in campo: 14-19. Dal secondo quarto la pressione difensiva della Rainbow sale e le etnee riescono ad avviare una serie di contropiedi importanti, gestendo al meglio la gara che a poco a poco prendono in mano e dominano sino alla fine. Si va all’intervallo lungo con ventidue lunghezze di vantaggio sulle padrone di casa: 19-41. Nel terzo quarto (finito 29-57)continua la marcia della Rainbow con Tania Seino e Giuliana La Manna, determinante sotto la plancia, che fanno da “chiocce” alle ragazze più giovani. Buona prestazione anche per il capitano Marzia Ferlito e Giselle Villarruel, che trascina la squadra mettendo a segno 19 punti. L’ultimo quarto è praticamente una formalità. Bene anche per Francesca Chiarella che si sta perfettamente integrando in squadra e Nadia Strano, produttiva soprattutto nei rimbalzi. “Sono a Catania da appena due settimane – afferma Chiarella – e sono stata accolta molto bene, ho trovato un bel gruppo sia fuori che dentro al campo di cui avevo già sentito parlare. E le voci sono state confermate alla grande”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi