Catania:  finto finanziere smascherato dalla Polfer

Si era spacciato per un militare della guardia di finanza, chiedendo di acquistare 15 biglietti ferroviari per un ammontare di 3.000 euro regolarmente pagati con un assegno di conto corrente, ovviamente privo di copertura. Il malvivente avrà pensato che il farsi passare per un appartenente alle forze dell’ordine lo avrebbe reso più degno di fiducia, almeno tanto quanto bastava per effettuare l’acquisto dei titoli ferroviari con un assegno privo di copertura, per poi farseli rimborsare per mancato utilizzo.  

Il titolare del negozio ha subito nutrito un sospetto per quell’uomo che, sebbene abitasse a Lentini, nel siracusano, aveva scelto la sua agenzia a Catania per un acquisto così costoso. Sono scattati così i controlli che hanno permesso di accertare la mancanza di fondi a copertura dell’assegno e il tentativo del truffatore, andato a vuoto, di farsi rimborsare i biglietti da Trenitalia.

La denuncia presso la polizia ferroviaria di Catania ha permesso ai poliziotti di identificare l’uomo, il pregiudicato lentinese D.B.M. e di denunciarlo all’Autorità giudiziaria per truffa. Il truffatore non è nuovo a queste prodezze. Già altre volte si aveva messo in scena delle truffe, sempre spacciandosi per appartenente alle forze dell’ordine.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi