Catania: donna malata soccorsa sull’autostrada

Una donna, in gravi condizioni di salute, era rimasta bloccata all’interno dell’autostrada A18 CataniaMessina intasata per un incidente stradale. Era successo lo scorso 26 gennaio nel pomeriggio. Agenti della sezione polizia stradale di Catania, nel corso del servizio di controllo del territorio, sono riusciti a mettere in salvo la donna che oggi ha voluto ringraziare i poliziotti di persona.

Gli agenti, a seguito di richiesta di soccorso sono intervenuti per aiutare la donna che, sottoposta a terapia medica con ossigeno stava per esaurire la riserva. La donna viaggiava insieme a dei familiari in un’auto rimasta incolonnata nel traffico a causa di un incidente.

Era praticamente impossibile far scorrere il traffico così l’equipaggio si è diviso. Un agente è rimasto in coda per cercare di far defluire il traffico contromano. L’altro, appiedato, ha localizzato il veicolo da cui era partita la chiamata. L’operatore si è così messo alla guida dell’auto utilizzando contromano la corsia di emergenza. L’altro operatore procedeva a sirene spiegate coi lampeggianti accesi verso l’auto guidata dal collega. I poliziotti della Polstrada si sono accorti della presenza di un’ambulanza impegnata in altro soccorso che cercava di raggiungere l’ospedale Cannizzaro e hanno richiamato l’attenzione del conducente per farsi seguire. Giunti all’altezza della concessionaria Ford sulla circonvallazione di Catania la signora è improvvisamente svenuta.

Bloccata la Panda, il personale sanitario a bordo dell’ambulanza del 118 ha rianimato la poveretta che ha ripreso poco dopo i sensi. La donna è stata poi accompagnata all’ospedale per ricevere le cure del caso. Il giorno successivo la signora ha telefonato al dirigente della polizia stradale di Catania per ringraziare i due poliziotti che le avevano prestato soccorso sottraendola alla morte e definendoli i “due angeli che mi hanno salvata”.

Questa mattina negli uffici della polizia stradale in via Caruso si terrà un incontro durante la quale la signora ringrazierà personalmente gli agenti della pattuglia intervenuta in suo soccorso.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi