Tortorici (Me): gli stipendi dei dipendenti comunali restano in banca

Nuovo capitolo sulla vicenda legata al pagamento degli stipendi ai dipendenti comunali di Tortorici, centro nebroideo in provincia di Messina. Da quindici giorni in banca sarebbero disponibili le somme per il pagamento delle spettanze, ma risultano ancora essere in lavorazione gli stipendi di settembre e ottobre.

Una situazione che il primo cittadino, Carmelo Rizzo Nervo, ha posto all’attenzione del segretario comunale in una lettera inviata per conoscenza anche alle rappresentanze sindacali e al Prefetto di Messina. Il sindaco di Tortorici chiede “la motivazione del gravissimo ritardo, che vengano individuati i responsabili e che venga adottata nei loro confronti la procedura di accertamento disciplinare per scarso rendimento”.

Rizzo Nervo invita il segretario comunale a voler dare disposizione per il pagamento degli stipendi di novembre, dicembre e tredicesima entro due giorni, compatibilmente con le disponibilità di cassa. Al segretario il primo cittadino chiede una comunicazione sullo stato di avanzamento della lavorazione degli stipendi. Infine, entro tre giorni, con il fine di velocizzare il processo ed evitare discrasie contabili tra il programma paghe e quello di contabilità, come si era verificato in passato con un danno economico per l’Ente, Rizzo Nervo chiede di attivare il collegamento telematico tra le procedure paghe e la contabilità.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi