Tortorici (Me): vertenza lavoratori comunali, sabato sit in di protesta

I lavoratori comunali di Tortorici sabato prossimo dalle 11.00 alle 13.00 terranno un sit in per manifestare la propria posizione sulle decisioni dell’amministrazione e per rivendicare la tutela del loro lavoro. Prosegue, dunque, la vertenza dei dipendenti di Tortorici.

Dopo la riunione dei giorni scorsi, convocata alla presenza delle rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl e Uil, adesso la vertenza dei lavoratori è arrivata sul tavolo del prefetto di Messina, Stefano Trotta. “Nonostante le reiterate richieste avanzate all’amministrazione comunale– si legge nella missiva – , registriamo che la stessa ha proceduto imperterrita nella strada che ha portato il comune di Tortorici a dover pagare un sacrificio enorme ed ingiustificato, con la soppressione di 26 posti di ruolo e l’eliminazione di altri 63 destinati alla stabilizzazione dei precari in servizio”. In questo modo la pianta organica complessiva, da 152 dovrebbe passare a 47 posti con le inevitabili ripercussioni sui lavoratori e, di riflesso, anche sull’economia del centro nebroideo.

Una situazione che si complica ulteriormente per la gestione del procedimento di rideterminazione della dotazione organica, dichiarazione delle eccedenze di personale e attuazione delle disposizione del ministero degli Interni sul procedimento di rideterminazione dei posti di lavoro. “Vogliamo sottoporre alla Sua attenzione – scrivono i sindacati al Prefetto – che il procedimento de quo risulta viziato sotto molteplici aspetti, che nonostante le reiterate richieste delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori, nessun atto razionale di gestione della vicenda è stato posto in essere”.

A rischio sono circa 40 posti di lavoro dei dipendenti assunti a tempo indeterminato. Per loro sarebbe prevista la mobilità, ma molti non sono in possesso dei requisiti per il prepensionamento. A rischio, infine, quasi tutti i dipendenti a tempo determinato. Una situazione che va avanti dall’anno scorso e che sta mettendo a dura prova i dipendenti del Comune di Tortorici che attualmente garantiscono i servizi gestiti in proprio dall’amministrazione su tutto il territorio del centro e delle 72 borgate.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi