Palermo: minacce al procuratore Scarpinato

“Possiamo raggiungerti ovunque”. Questo messaggio stringato e minaccioso è arrivato sulla scrivania del procuratore generale di Palermo, Roberto Scarpinato. È successo la notte tra il 2 e il 3 settembre scorsi, ma è stato reso noto soltanto adesso. A rivelarlo un articolo de laRepubblica.

Sull’incursione nell’ufficio di Scarpinato sta indagando la procura di Caltanissetta. “Le minacce nei confronti del procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato sono un fatto gravissimo, sia per il luogo in cui è stata recapitata la lettera minatoria sia per il suo contenuto. Sono vicino a lui e a tutti i magistrati di Palermo in prima linea nella lotta alla mafia”. Lo dice il senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia.

È indispensabile – aggiunge – alzare il livello di guardia e di sicurezza, ma ancora più importante è che le istituzioni diano il loro sostegno a quei servitori dello Stato che ogni giorno rischiano la vita per combattere la criminalità organizzata e per fare verità e giustizia sul periodo stragista”.

“Ecco perché – conclude Lumia – chiederò in Commissione antimafia che il Parlamento dedichi una sessione dei suoi lavori per migliorare la legislazione, dando così ai magistrati più strumenti e mezzi”.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi