Catania: chiedeva soldi per uno smartphone ritrovato

Un giovane di Catania ha trovato uno smartphone smarrito da una donna. Nella memoria c’erano foto e video di carattere privato. Attraverso facebook il ragazzo è riuscito a risalire all’identità della vittima e poi, tramite un falso profilo, aveva preso contatti con la donna alla quale aveva proposto la restituzione del telefono in cambio di 200 euro, avanzando anche proposte di natura sessuale.

La vittima, che aveva già denunciato lo smarrimento dello smarphone alla polizia postale, ha presentato un’ulteriore denuncia per il tentativo di estorsione subito. L’indagine immediatamente avviata dagli agenti della polizia postale del capoluogo etneo, hanno permesso di rintracciare il profilo Facebook utilizzato e quando la giovane ha accettato di incontrare l’estorsore per effettuare lo scambio presso villa Bellini, i poliziotti erano appostati e dopo lo scambio hanno arrestato il 20enne che non ha opposto resistenza, ammettendo le proprie responsabilità.

Il giovane è stato denunciato per ricettazione. Dopo la convalida dell’arresto, sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi