A Noto (Sr) ritorna il PopUpMarket

Edizione estiva per il PopUpMarket che ritorna a Noto il 12 e il 13 luglio prossimi. L’appuntamento è al cortile del convitto Ragusa.

Con il patrocinio dell’assessorato alla cultura e al turismo di Noto, il PopUpMarket è stato inserito tra gli appuntamenti della notte bianca che quest’anno sarà “all’insegna della contaminazione tra vari linguaggi artistici, dall’arte al design, alla musica” come spiega l’assessore Cettina Raudino.

Per questa edizione è più importante la collaborazione con DaWanda, il mercato online in cui artigiani e designer possono vendere articoli originali e di alta qualità e dove gli appassionati di oggetti particolari possono trovare milioni di prodotti personalizzabili grazie al contatto diretto con i venditori.

Sostenere il talento e la creatività – spiega Ilaria Contrastini, country manager di DaWanda Italia – significa per noi metterci a disposizione di quanti vogliono mettere in pratica ed esprimere il proprio potenziale. Questo, infatti, è il nostro obiettivo: permettere a creativi, artigiani e hobbisti di sperimentare il mondo del social commerce e della visibilità internazionale, diventando imprenditori di sé stessi. Nessun rischio, solo l’espressione del proprio talento. Grazie alla partecipazione ad iniziative come questa di Noto – conclude COntrastini – questo è ciò che desideriamo comunicare: essere vicini ai creativi, scoprire nuovi artisti e contribuire alla costruzione di nuovi percorsi lavorativi”.

E i creativi, al PopUpMarket di Noto, saranno tanti. Oltre quaranta espositori e ben cinque mostre di arte e fotografia. E ancora, design, handmade, oggettistica, riciclo creativo, vinili, accessori e curiosità di ogni genere realizzati dai migliori makers siciliani, vintage di qualità.

Tra gli espositori nomi più o meno conosciuti della scena handmade siciliana come Archigiani, Folk, Ibridi, Lhu madehand e molti altri ancora.

Tra gli artisti in mostra invece Egle Antoci, Chiara Antoci, Giancarlo Bello, Filippa Santangelo, Alessandra Di Dio.

È un progetto nel quale credo moltissimo – dichiara Sarah Spampinato, organizzatrice dell’evento e fondatrice dell’associazione culturale “Popup” – che considero un’importante apertura alla creatività made in Sicily. Stagione dopo stagione è cresciuto per qualità,  sperimentazione e attenzione alle tendenze, diventando sempre di più un luogo di confronto per i giovani talenti e brand noti e meno noti”.  Il PopUpMarket prosegue così il suo cammino accanto alle generazioni di creativi emergenti, che in una shopping experience insolita e divertente trovano il palcoscenico ideale per presentare le proprie visioni al pubblico.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi