Messina: confisca da 20 milioni di euro

Maxi confisca di beni questa mattina nel messinese. Gli uomini della Dia, Direzione investigativa antimafia, stanno eseguendo il provvedimento emesso dal tribunale di Messina che ha disposto la confisca di beni immobili, quote societarie e rapporti finanziari per un valore di circa 20 milioni di euro.

I beni sono riconducibili a due dei principali esponenti di vertice della famiglia mafiosa dei barcellonesi, operante sul versante tirrenico della provincia di Messina. Si tratta di Giovanni Rao e Giuseppe Isgrò, attualmente detenuti e già condannati per mafia ed estorsioni. Tra i beni sequestrati, quattro imprese leader nel messinese nel settore della produzione e commercializzazione di calcestruzzo e conglomerati cementizi.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi