Catania: sono iniziate le gare del campionato regionale di danze di coppia

Si concluderanno domani sera al PalaCatania le gare del campionato regionale di danze di coppia 2014 della Fids, federazione italiana danza sportiva. Il presidente Giovanni Costantino nel discorso di apertura, ha salutato gli atleti e inviato un simbolico rametto di mimosa a tutte le signore presenti ed in particolare alle oltre 800 atlete ballerine, che gareggeranno in questo secondo weekend di marzo.

Le gare sono iniziate in perfetto orario sotto la direzione del Signor Pietro Trifoglio, dei suoi due vice Salvatore Massari e Antonello Evola, assieme ai 33 giudici componenti del collegio arbitrale provenienti da tutta la penisola e dalla Sicilia.

Sul parquet dell’ospitale  Palacatania si stanno contendendo il titolo di Campione di Sicilia 2014, ballerini atleti di Danze Internazionali e Nazionali. Le Danze Internazionali si suddividono in:Standard – Valzer Inglese, Tango, Valzer Viennese, Slow Foxtrot, Quick Step  e Latino Americane – Samba, Cha Cha Cha, Rumba, Paso Doble e Jive. Le Danze Nazionali si suddividono in: Ballo da Sala:Valzer Lento, Tango, Foxtrot  e Liscio Unificato: Mazurka, Valzer e Polka.

Le competizioni si concluderanno nella serata di oggi e poi domani si svilupperà la giornata conclusiva, nel tardo pomeriggio di oggi e di domani   ci saranno i momenti più importanti con le esibizioni degli atleti ballerini di classe A1 e AS (classe internazionale).  Buona l’affluenza di pubblico  proveniente da tutta l’isola, Catania sarà per due giorni la capitale isolana della Danza Sportiva.

La location è stata scelta dal Comitato regionale FIDS presieduto da Giovanni Costantino, per la sua centralità e perché la città etnea ha sempre offerto una eccellente accoglienza, agli atleti della Danza Sportiva.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi