Sant’Agata di Militello (Me): task force della Regione per il comune

A pochi giorni dell’operazione Camelot, il terremoto giudiziario che ha smantellato l’ex ufficio tecnico comunale di Sant’Agata di Militello, centro in provincia di Messina, il sindaco Sottile ha avuto rassicurazioni dalla Regione.

La guida dell’ufficio tecnico, all’indomani delle elezioni, era stata affidata all’architetto Piera Zingales che ha preso il posto dell’ingegnere Contiguglia, uno degli arrestati dell’operazione Camelot.

Sottile e i capigruppo del Megafono e del Pd, Maniaci e Marchese, hanno incontrato il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, per sottoporre alla sua attenzione il rischio di stallo delle opere pubbliche. Il presidente Crocetta ha messo immediatamente a disposizione una task force del dipartimento regionale tecnico guidata dall’ingegnere Sansone che supporterà l’ufficio tecnico comunale sul piano tecnico amministrativo e legale e anche per la celebrazione delle gare d’appalto.

Grazie a questo incontro Sottile blinda i finanziamenti decretati ma in qualche modo compromessi dalle recenti vicende giudiziarie, in modo da procedere con speditezza alla realizzazione delle opere e dare ulteriore corso all’iter per l’ottenimento di nuovi decreti di finanziamento, con l’obiettivo di consegnare alla città opere realmente utili e fruibili attraverso procedimenti trasparenti e nel pieno rispetto delle regole.

È stato un incontro proficuo che ci lascia ben sperare sul futuro di tutte quelle opere, con in testa il Porto, per le quali il comune deve ottemperare ad adempimenti in tempi brevi” dichiara il sindaco Sottile al quale aggiungono congiuntamente i capigruppo Maniaci e Marchese “la nostra comunità è ancora scossa dal terremoto giudiziario dei giorni scorsi che ha creato una situazione di vera e propria emergenza e non potevamo consentire che si mettesse a rischio lo sviluppo della città”. In coda all’incontro il presidente Crocetta ha annunciato una sua imminente visita alla città in questo momento così particolare e delicato”

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi