Comiso (Rg): romeni controllati dalla polizia

Continuano le attività di controllo degli agenti del commissariato di Comiso di soggetti romeni presenti sul territorio ipparino. Ieri sono state effettuate cinque perquisizioni domiciliari che avevano come principale obiettivo soggetti romeni conosciuti dalle forze dell’ordine come autori di reati.

Nel corso di una perquisizione gli agenti di polizia hanno individuato due persone che erano presenti in un’auto e che stavano armeggiando dentro la stessa. Insospettiti, gli agenti hanno verificato che i due uomini, due romeni pregiudicati, stavano montando uno stereo marca Sony nell’auto di proprietà di uno dei due. I controlli si sono poi estesi all’abitazione di uno dei due romeni dove è stato trovato diverso materiale destinato ad attività musicale: mixer, tastiere, pianole, casse acustiche e civetteria per un totale di 33 pezzi e un pc portatile.

Gli agenti da un ulteriore controllo hanno appurato che la notte precedente nelle campagne del ragusano, in un’abitazione rurale, erano state rubate apparecchiature musicali appartenenti ad una giovane band locale. I due musicisti che avevano segnalato il furto hanno riferito agli agenti che era stato rubato anche un furgone Ducato blu appartenente a loro ed un pc portatile dove c’era l’unica copia di un loro lavoro effettuato nello studio di registrazione. Il Ducato è stato ritrovato abbandonato con evidenti danni nella zona in cui di solito sono presenti le autoradio. Tutto il materiale è stato riconsegnato ai legittimi proprietari. Dall’inizio dell’anno la polizia nel ragusano ha denunciato 25 romeni dediti alla ricettazione di materiale rubato.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi