Gli ambasciatori dei Nebrodi del gusto

I Nebrodi hanno due ambasciatori del gusto che rendono onore al loro territorio. Si tratta di Lidia Calà Scarcione, pasticcera di Tortorici e Giacomino Drago, cuoco originario di Galati Mamertino, titolare del ristorante Il pastaio a Los Angeles, negli Stati Uniti d’America. A Palermo hanno ricevuto il premio dell’edizione 2014 di “Best in Sicily”, un premio organizzato da Cronache di gusto per riconoscere i meriti delle eccellenze siciliane in tutti i campi. La migliore pasticceria è stata “Dolce incontro” e il miglior ambasciatore siciliano del gusto nel mondo, invece, Giacomino Drago. Lidia Calà ha vinto il premio perché è “la passione che si fa progetto, i Nebrodi che resistono – si legge nella motivazione – Nulla è scontato anche se si fanno dolci. Qui il gioco sembrerebbe facile ma non è coosì. Lidia Calà fa il suo mestiere senza cercare scorciatoie, con la forza della materia prima del territorio in cui vive (le nocciole), creando una sorta di paradiso per ogni gourmet”.

Giacomino Drago, invece, è stato premiato perché ha trasportato oltreoceano, a 13 mila chilometri di distanza, la sua memoria culinaria legata al territorio dei Nebrodi. “E di quella memoria – scrive Cronache di gusto nella motivazione del premio – ha creato le fondamenta della sua attività di ristoratore negli Stati Uniti d’America, tutelando e promuovendo senza tregua il meglio che questa terra possa produrre”. 

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi