Catania: nuova eruzione dell’Etna fra lapilli e cenere

Nuova eruzione dell’Etna. Dal nuovo cratere di Sudest dell’Etna è in corso una imponente emissione di cenere lavica. Enormi nubi sospinte verso est stanno letteralmente coprendo i paesi pedemontani della costa jonica.

Il cielo è grigio. La colonna di fumo ha raggiunto l’altezza di oltre tre chilometri. Dal cratere di sudest si è attivata una fontana di lava che ha grande energia. Continuo il monitoraggio dell’Ingv, Istituto nazionale di vulcanologia di Catania.

L’aeroporto di Catania ha deciso di chiudere i settori 1 e 2 dello spazio aereo sopra la città, come comunica la Sac. L’operatività dello scalo rimane, senza disagio per i passeggeri.

La nuova attività eruttiva dell’Etna, caratterizzata dalla fortissima pioggia di cenere e pietre laviche, sta creando notevoli difficoltà alle popolazioni dei paesi sul versante nord est del vulcano. “E’ indispensabile che il governo intervenga immediatamente dichiarando lo stato di calamità ed attivando ogni genere di iniziativa a supporto delle popolazioni” dichiara il parlamentare regionale del Partito democratico, Anthony Barbagallo.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi