Messina: 20enne arrestato per danneggiamento aggravato

I carabinieri del nucleo radiomobile di Messina hanno arrestato il ventenne Alessandro Fabbri, nato a Torino e residente nella città dello Stretto, con precedenti di polizia. Il giovane dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, porto ingiustificato di arma bianca e detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Il giovane aveva tagliato degli pneumatici di alcune auto in sosta nelle vie adiacenti a piazza Municipio. E poi è stato notato in piazza mentre lanciava oggetti in vetro contro altre auto in sosta, danneggiandole.

Il giovane fermato, in stato di ebbrezza, si è scagliato contro i militari, colpendoli con calci e pugni nel tentativo di guadagnare la fuga. Bloccato e sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un involucro contenente 0,8 grammi di marijuana e un coltello a serramanico lungo 15 cm, verosimilmente utilizzato per i danneggiamenti.

Al termine delle formalità di rito l’uomo è stato trattenuto nella camera di sicurezza della stazione dei carabinieri di Messina Gazzi in attesa della celebrazione del rito direttissimo previsto per la giornata odierna. Il ragazzo è stato anche denunciato per i reati di danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di arma bianca ed è stato segnalato alla prefettura quale assuntore di stupefacenti. Il soggetto era già stato segnalato per i medesimi reati il 24 febbraio del 2013 quando era stato sorpreso a danneggiare senza ragione un’auto con una bottiglia di vetro.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi