Catania: atto intimidatorio, tre estortori in manette

Con della benzina tre persone hanno cercato di appiccare il fuoco alle saracinesche di un negozio di giocattoli a Catania. L’intento era quello di intimidire un commerciante per estorcergli del denaro. Sfortunatamente per loro sul posto è giunta una pattuglia dei carabinieri del nucleo radiomobile e della compagnia di piazza Dante. Sono così scattate le manette in flagranza di reato di estorsione in concorso per Francesco Roberto Nocita, 63 anni; Salvatore Strazzeri¸ 44 anni e Giovanni Recupero, 37 anni. Quest’ultimo, inoltre, è stato arrestato anche per evasione dagli arresti domiciliari.

Nel corso di una perquisizione sulle automobili dei tre malviventi, sono state trovate e sequestrate due bottiglie di plastica, una delle quali contenente ancora della benzina, un paio di guanti ed un cappello utilizzati per nascondere il viso ad eventuali telecamere di sicurezza.

I tre, con precedenti per associazione di tipo mafioso, sono stati associati alle carceri di Catania piazza Lanza e Bicocca.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi