Ragusa: daspo per tifosi del Ragusa e dell’Akragas

Dopo l’incontro di calcio tra l’Asd Ragusa calcio e l’Akragas Agrigento dello scorso 18 agosto, la questura di Ragusa ha emesso cinque divieti di accesso nei luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive nei confronti di altrettanti tidosi di Ragusa e dell’Akragas, della durata da uno a tre anni.

Poco prima dell’incontro di calcio nei pressi dello stadio, i tifosi dell’Akragas iniziavano a litigare con i tifosi del Ragusa e sono nati tafferugli con scontri fisici e lanci di pietre, immediatamente sedati grazie al tempestivo intervento delle forze dell’ordine presenti che sono riusciti a contenere le manifestazioni di violenza, ed evitare più gravi degenerazioni.

A uno dei cinque destinatari del Daspo, nel corso delle operazioni di filtraggio all’ingresso del campo sportivo, veniva rinvenuto, nascosto sotto gli indumenti, un razzo da segnalazione, che veniva sequestrato perché di genere vietato. Lo stesso soggetto risulta già gravato da diverse altre segnalazioni per fatti di violenza avvenuti nell’ambito di manifestazioni sportive e destinatario, in passato, di analoghi provvedimenti.

IL Daspo è stato disposto per i cinque ritenuti soggetti ad elevata pericolosità sociale e per la sicurezza pubblica. Sono in corso ulteriori accertamenti per identificare altri soggetti che hanno partecipato ai tafferugli.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi