Comiso (Rg): controllo del territorio, 5 denunce

Cinque persone sono state denunciate dalla polizia a Comiso, centro in provincia di Ragusa. Un giovane di 25 anni, G.L., è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente.

Il giovane viaggiava insieme ad altre tre persone su una macchina grigia. Alla vista degli agenti il guidatore ha aumentato la velocità al punto da insospettire i poliziotti che hanno deciso di fermare il veicolo e procedere ad un controllo. Alla richiesta di arrestare la marcia, i quattro uomini si davano alla fuga percorrendo le vie cittadine a velocità tale da mettere in pericolo l’incolumità degli stessi operatori di polizia e degli altri utenti. Dopo una folle corsa per il centro cittadino, senza fermarsi agli Stop e imboccando vie e incroci con manovre pericolose, sono riusciti a fuggire.

Nel corso dell’inseguimento l’auto della Polizia si è scontrata con altre vetture e uno dei poliziotti ha riportato lievi lesioni. Le immediate successive indagini hanno consentito di risalire all’identità del proprietario del mezzo e del conducente del mezzo con patente revocata. L’auto era anche senza copertura assicurativa.

Il 25enne comisano è stato denunciato così per resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente. A seguito delle violazioni al codice della strada, la berlina grigia è stata sottoposta a fermo amministrativo per 30 giorni ed affidata in custodia allo stesso proprietario.

Nell’ambito della stessa attività di controllo, sempre a Comiso, 4 romeni, di età compresa tra i 56 e i 22 anni e un diciassettenne, sono stati denunciati per invasione di edificio in concorso fra loro. Sono stati trovati domenica mattina all’interno di un’abitazione rurale in contrada Mostrazzi senza alcun titolo.

I quattro, trovati privi di documenti, avevano approfittato dell’assenza prolungata del proprietario della casa e da qualche tempo occupavano abusivamente l’immobile con circostante terreno agricolo coltivato ad agrumeto. Per tutti e quattro è scattata la denuncia.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi