Messina: furto di rame, 2 arresti e un minore denunciato

Due persone arrestate e un minorenne denunciato. Questo è il bilancio di un’operazione di controllo del territorio dei Carabinieri del nucleo radiomobile di Messina che hanno sventato un ennesimo furto di rame. I tre sono stati sorpresi mentre asportavano materiale elettrico in rame da una struttura da tempo in disuso, di proprietà della Provincia e già adibita ad albergo e ristorante.

A fare scattare l’intervento dei carabinieri, intorno alle 16 di ieri, è stata la telefonata di un cittadino pervenuta alla centrale operativa del comando provinciale dei Carabinieri, che ha fatto subito convergere sul posto una gazzella del nucleo radiomobile, impegnata nell’attività di controllo del territorio per la prevenzione dei reati e in specie quelli di tipo predatorio.

I carabinieri hanno così individuato e bloccato M. L., palermitano di San Mauro Castelverde residente a Messina, impiegato, già noto alle forze dell’ordine, mentre faceva da vedetta al piano inferiore dello stabile.

Una volta raggiunto il terrazzo, i militari dell’Arma hanno sorpreso D. L., messinese e un diciassettenne, anche lui di Messina, entrambi incensurati che, mediante l’utilizzo di attrezzi per lo scasso, erano intenti ad asportare tubi e fili elettrici di rame già recisi dall’impianto dei pannelli solari della struttura.

A quel punto, tutto il materiale rinvenuto, quantificato in circa 50 chili di rame, dopo essere stato catalogato, è stato sottoposto a sequestro. Per i due uomini sono scattate le manette con l’accusa di furto aggravato in concorso, mentre il 17enne è stato denunciato in stato di libertà per il medesimo reato.

Maria Chiara Ferraù

 

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi