Incidente Santiago: fra le vittime un siciliano? IL VIDEO

Dario Lombardo, 25 anni, siciliano originario di Forza d’Agrò, centro in provincia di Messina, potrebbe essere fra le numerose vittime del tragico incidente ferroviario di Santiago de Compostela in spagna.  Ancora nessuna notizia confermata, dalla Farnesina fanno sapere che sono in corso verifiche sull’eventuale presenza di un italiano fra le vittime. Sarebbe stato il caso a far salire Dario Lombardo sul treno perché aveva perso una coincidenza aerea.

Al momento dell’impatto, alle 20.42 di mercoledì scorso, Dario stava comunicando tramite cellulare ad un’amica che lo stava aspettando, il suo arrivo imminente in stazione.  “Non c’è nessuna notizia ufficiale sull’identificazione del corpo. Sappiamo che Dario era su quel treno – fa sapere il sindaco di Forza d’Agrò, Fabio Di Cara – ma mancano all’identificazione sei corpi. Tra quelli identificati lui non c’è, ma non c’è nessun elemento ufficiale rispetto ai feriti ricoverati in ospedale e questo ci lascia sperare”.

I genitori del ragazzo, Domenico e Pina, da anni vivono in Germania dove gestiscono un ristorante e vivono insieme al figlio più piccolo, Alberto e appena appresa la notizia si sono mossi immediatamente alla volta di Santiago de Compostela dove stanno aspettando notizie dei controlli incrociati. Dario stava raggiungendo in Spagna degli amici per alcuni giorni di vacanza e viveva a Forza d’Agrò con i nonni. Dario Studia lingue all’università di Catania e si è diplomato all’istituto d’istruzione superiore di Furci Siculo. Fa la spola con la Germania dove vivono i genitori e la Sicilia.

Maria Chiara Ferraù

Deragliamento treno Santiago de Compostela

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi