Caltanissetta: perseguitava una diciassettenne, arrestato

Un giovane di 25 anni è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile di Caltanissetta per stalking. Da qualche anno Davide Miraglia aveva una relazione sentimentale con una diciassettenne. La storia andava avanti tra alti e bassi. L’uomo si trovava per lo stesso reato di stalking prima agli arresti domiciliari e adesso aveva l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria il lunedì e il giovedì.

Nonostante tutti i divieti, Miraglia non ha cessato i suoi atteggiamenti persecutori nei confronti della minore. In particolare, nei periodi in cui la ragazza decideva di non vederlo, lui la seguiva lungo il tragitto da casa a scuola, quando usciva con le amiche, tanto che una volta l’ha inseguita con la propria auto mentre lei era su uno scooter come passeggero e ha bloccato la corsa del motociclo facendola cadere a terra. E ancora le inviava messaggi dai contenuti ingiuriosi e in una occasione, le aveva anche sottratto il cellulare.

I genitori della diciassettenne avevano sporto ulteriori denunce nei confronti del giovane per sottrazione di minore e minacce. Miraglia diverse volte non è andato in questura a firmare, senza per questo addurre alcun legittimo impedimento. Per questo è stato più volte denunciato dall’ufficio che ha sempre tenuto d’occhio l’evolversi della situazione in cui è coinvolta la minorenne.

La procura della repubblica aveva avanzato richiesta in sostituzione e in aggravamento rispetto all’obbligo di presentazione di firma a cui il giovane era sottoposto dal 15 febbraio scorso. Richiesta accolta dal gip di Caltanissetta che ha emesso la relativa ordinanza di arresto in aggravamento della misura cautelare.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi