Palermo: delitto Fragalà, arrestati 3 presunti killer

I tre presunti killer dell’avvocato Enzo Fragalà, aggredito a colpi di bastone il 23 febbraio del 2010 a Palermo, a pochi metri dal suo studio e morto dopo 3 giorni di coma, sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo investigativo di Palermo. Due dei presunti omicidi sono affiliati a Cosa Nostra. Le manette sono scattate ai polsi di Francesco Arcuri e Salvatore Ingrassia, già detenuti per mafia ed estorsione e ritenuti affiliati al mandamento di Porta Nuova e di Antonino Siragusa.

È ancora incerto il movente del delitto. Due le piste vagliate dagli investigatori: quella passionale e quella mafiosa. Secondo la collaboratrice di giustizia, Monica Vitale, il penalista sarebbe stato ucciso perché aveva infastidito la moglie di un cliente. Ma gli investigatori non escludono che dietro all’omicidio ci siano scelte professionali del legale che abbiano dato fastidio a Cosa nostra.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi