Caltanissetta: stranieri cercano di fuggire dal Cie e feriscono poliziotti

Volevano scappare dal CIE di Pian del Lago a Caltanissetta e hanno cercato di scavalcare la recinzione che delimita il centro. Le forze dell’ordine se ne sono accorte e gli altri ospiti del Cie, per favorire la fuga degli immigrati, hanno iniziato a lanciare candeggina all’indirizzo dei poliziotti. È successo poco dopo la mezzanotte. Cinque degli ospiti del centro sono riusciti a scavalcare la recinzione alta 10 metri, tentando di fuggire per le campagne. Quattro sono stati raggiunti e bloccati dalle forze dell’ordine, ma nel tentativo di riportarli all’interno del Cie, questi hanno iniziato a colpire con calci e pugni gli operatori che sono stati costretti a ricorrere a cure mediche.

Due stranieri di nazionalità algerina, Djlab Jhalil, 30 anni e Ammourra Mohammed Rafik, 22 anni, tra i più violenti dei rivoltosi, sono stati arrestati dal personale operante insieme a Carabinieri e Polizia di Stato. Dovranno rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Altri due connazionali sono stati denunciati.

Nel corso degli attimi concitati per la fuga, quattro operatori delle forze dell’ordine sono rimasti contusi: si tratta di due agenti del reparto mobile di Catania, un carabiniere del battaglione di Palermo e di un assistente della Polizia di Stato.

Per i due arrestati è prevista oggi l’udienza di convalida e il giudizio con rito direttissimo.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi