Messina: lite condominiale, un arresto per tentato omicidio

Una banale lite condominiale per il continuo abbaiare di un cane, stava trasformandosi in tragedia. È successo a Messina dove la polizia ha arrestato Giovanni Tricomi, 48 anni, pregiudicato, per tentato omicidio pluriaggravato, porto illegale di arma da fuoco, violazione di domicilio e minacce gravi. L’arrestato, insieme a un parente che è stato denunciato per lesioni personali, violazioni di domicilio e getto pericoloso di cose, ha fatto irruzione nell’appartamento del vicino e ha cominciato a sparare contro un uomo e la figlia, colpendoli, rispettivamente, a una gamba, all’avambraccio e a un piede.

I fatti si sono verificati in uno stabile di via Principessa Giovanna. Ieri mattina a innescare la lite è stato un comportamento del cane delle vittime che, più volte, avrebbe arrecato disturbo e aggredito l’arrestato e i suoi congiunti. Il denunciato ha lanciato dal balcone un oggetto in vetro, probabilmente una comune bomboniera, contro il proprietario del cane. L’arrestato ha poi forzato la porta dei vicini iniziando a sparare. La vittima, nonostante le ferite, è riuscita a disarmare l’aggressore che era stato raggiunto dal familiare che ha iniziato a prendere a pugni in testa l’uomo. I due aggressori sono poi fuggiti.

I poliziotti, intervenuti sul posto, hanno rintracciato all’ospedale Papardo l’arrestato. L’uomo si era recato nel nosocomio per curare una ferita alla mano destra. La lesione era stata probabilmente provocata dall’arretramento del carrello di una pistola impugnata in modo scorretto. L’arrestato ha dichiarato agli agenti di essersi ferito con un seghetto utilizzato poco prima per la costruzione di una gabbia. L’utensile non è stato trovato nel luogo indicato. L’arma del tentato omicidio non è stata ritrovata. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato trasferito nel carcere di Messina Gazzi.

 

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi