Palermo: beni per 48 milioni di euro sequestrati alla mafia

Le mani di Cosa nostra erano finite negli affari delle società appartenenti a un gruppo imprenditoriale che ha curato la metanizzazione di diverse aree del territorio siciliano fra gli anni Ottanta e Novanta. Per questo la guardia di finanza di Palermo ha sequestrato beni per un valore complessivo di circa 48 milioni di euro. Sigilli a società, attività commerciali, immobili di pregio e disponibilità finanziarie.

Il gruppo sarebbe nato da un dipendente pubblico, diventato poi imprenditore, grazie all’investimento di ingenti risorse finanziare di indubbia provenienza e non giustificate dalle sue disponibilità. L’attività dell’imprenditore si sarebbe sviluppata in seguito grazie alla protezione di Cosa nostra e ad agganci politici, in particolare dell’ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino. La ditta arrivò ad avere ben 72 concessioni per la metanizzazione di Comuni siciliani e dell’Abruzzo, i cui lavori sono stati affidati spesso in sub appalto ad imprese direttamente riconducibili a soggetti con precedenti specifici per mafia e ad altre ritenute vicine alla criminalità organizzata, in una logica di costante e reciproco vantaggio fra il gruppo e l’organizzazione criminale.

A dimostrazione del “patto” ci sarebbero le dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia, fra cui Giovanni Brusca, Vincenzo Ferro, Antonino Giuffrè, e il contenuto di alcuni pizzini sequestrati nel tempo a boss mafiosi.

L’indagine, condotta dalla Procura di Palermo e dalle fiamme gialle, si è estesa alle operazioni di cessione dell’intero pacchetto azionario e del patrimonio delle società, avvenuta nel 2004, per 115 milioni di euro. In questo modo gli eredi dell’imprenditore hanno potuto “ripulire” gli ingenti proventi acquisiti grazie al sostegno di Cosa nostra nella costituzione di nuove società e nell’acquisto di beni immobili a Palermo e nella provincia di Sassari, nonché alla formazione di importanti posizioni finanziarie. 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi