Acicastello (Ct): un progetto per l’ecomuseo

Istituire un ecomuseo ad Aci Castello, nel catanese. È questo l’obiettivo del centro studi Acitrezza che ha presentato il progetto ad Aci Castello. “Abbiamo le carte in regola per essere i primi in Sicilia”. Così il presidente del Csa, Castorina. All’incontro hanno partecipato, fra gli altri, il consigliere comunale, Toni Guarnera che ha presentato la proposta di istituzione dell’ecomuseo; Vera Greco, soprintendente ai beni culturali di Catania; Angela Foti, componente della commissione Ambiente all’Ars; Salvo Danubio, presidente del consiglio comunale di Aci Castello e Massimo Pellegrino, presidente della locale Pro Loco.

L’ecomuseo riguarderà le quattro frazioni del comune rivierasco. L’obiettivo è quello di tutelare e valorizzare luoghi come il megapillows dell’ex stazione, i basalti colonnari, il sentiero delle fate di Ficarazzi, l’antica fontana di via stazione, le grotte di Ulisse di Cannizzaro, oltre a promuovere i luoghi storici e culturali di Aci Castello. Da tutelare e valorizzare anche il patrimonio immateriale come “I Malavoglia”, Omero e Ovidio.

“Il progetto dell’Ecomuseo della Riviera dei Ciclopi va avanti a grandi passi – ha dichiarato Antonino Castorina, presidente del Csa – In questi giorni abbiamo avuto altre adesioni di professionisti per la creazione del comitato scientifico, propedeutico alla realizzazione del progetto. La presenza di rappresentanti regionali durante l’incontro è il segno tangibile che il lavoro finora svolto è stato di prim’ordine. Abbiamo tutte le carte in regola per essere tra i primi a costituire un ecomuseo nel territorio siciliano, in vista della legge quadro su quest’importante momento di sviluppo”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi