San Salvatore di Fitalia (Me): donna accoltellata, arrestato un muratore

Agguato in pieno centro alle prime ore di questo pomeriggio a San Salvatore di Fitalia. Una donna di origini romene è stata accoltellata da Giuseppe Barone, 45 anni, muratore già noto alle forze dell’ordine. La donna è ricoverata all’ospedale di Patti con ferite d’arma da taglio al braccio e al torace. La 42enne, sposata e da molti anni residente in Italia, è stata aggredita poco dopo le 15.00 lungo una strada del centro urbano, nel rione San Calogero. La vittima, dopo essere uscita dal proprio posto di lavoro, stava tornando a casa, inconsapevole che il suo aggressore la stava aspettando, nascosto in un vicolo.L’uomo dovrà ora rispondere di tentato omicidio

All’arrivo della vittima, l’uomo le si è avventato contro, colpendola ripetutamente con un coltello da cucina. Le grida della donna hanno attirato l’attenzione di alcune persone che sono immediatamente corse in suo aiuto e che hanno cercato invano di fermare l’aggressore. L’uomo è riuscito a fuggire scappando sui tetti di alcune abitazioni. Sul posto sono giunti immediatamente i Carabinieri, allertati da uno dei testimoni, che hanno avviato le ricerche dell’uomo, rintracciato poi in un terreno adiacente al luogo dell’aggressione. Qui è stato trovato il coltello da cucina utilizzato per colpire la quarantaduenne romena, sequestrato dai Carabinieri. L’uomo, invece, è stato fermato e trasportato in caserma.

La donna, soccorsa dal personale medico del 118, è stata condotta al pronto soccorso dell’ospedale di Sant’Agata di Militello. La ferita più profonda, quella al torace, ha indotto però i medici a disporre il trasferimento della vittima all’ospedale di Patti dove la donna sarà sottoposta a una Tac. Le sue condizioni, secondo alcune indiscrezioni, fortunatamente non sarebbero critiche.

Era la prima volta che a San Salvatore di Fitalia si verificava un fatto del genere. Non si conoscono i motivi alla base dell’accoltellamento. Secondo alcune voci circolate in paese, la donna, una lavoratrice e una buona persona, avrebbe probabilmente respinto delle avance da parte dell’uomo. I carabinieri non hanno ancora confermato nè smentito l’ipotesi.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi