Palermo: maxi sequestro di beni

Più di 700 mila ero. È quanto valgono i beni sequestrati oggi a Palermo dalla Guardia di finanza su disposizione della locale procura della Repubblica, in un controllo contro l’evasione fiscale.

Sigilli sono stati apposti a immobili, quote societarie, automezzi e disponibilità finanziarie in esecuzione dei provvedimenti di sequestro emessi nei confronti di tre imprenditori palermitani, due dei quali titolari di aziende di autotrasporto e un altro amministratore unico di un’impresa che opera nel mercato ortofrutticolo. I tre sono stati denunciati per evasione fiscale.

Un 37enne titolare di una ditta individuale è indagato per aver omesso di versare le imposte dovute per gli anni dal 2008 al 2011. Il sequestro di urgenza è stato necessario perché è stato scoperto che l’imprenditore stava per disfarsi del proprio patrimonio per sottrarlo alle pretese erariali.

Il secondo provvedimento ha riguardato un 31enne, amministratore unico di un’azienda di autotrasporti di Palermo a cui era stato contestato nel 2011, un utilizzo di fatture per operazioni inesistenti riferite ad asseriti rapporti economici intrattenuti con altre imprese di autotrasporto e con un fornitore di veicoli industriali che, in realtà, non erano mai stati acquistati.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi