Lipari: incendiate auto dei Carabinieri, preso il colpevole

Ha incendiato due auto di servizio alla stazione Carabinieri di Lipari, nelle isole Eolie in provincia di Messina intorno alle 9.30 di questa mattina. il tempestivo intervento dri vigili del fuoco ha salvato le due auto dalla distruzione.

Responsabile dell’atto intimidatorio sarebbe un giovane di 35 anni arrestato questo pomeriggio. L’uomo è affetto da un particolare stato di disagio. Secondo quanto accertato dai militari dell’Arma, il giovane, dopo essersi portato nell’area di sosta antistante la caserma, con un’azione fulminea ha cosparso le auto con del liquido infiammabile e poi ha appiccato il fuoco.

I Carabinieri, accortisi dell’incendio, sono usciti immediatamente dalla Caserma, e con l’ausilio di estintori in dotazione sono riusciti ad estinguere le fiamme che danneggiavano, seppur parzialmente, parte della carrozzeria delle due auto..

Intanto, altri militari dell’Arma, usciti anch’essi repentinamente dalla Caserma, hanno inseguito il giovane che è stato bloccato poco distante.

Su disposizione del Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, il giovane 35enne è stato condotto presso il proprio domicilio dove permarrà in regime degli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

 

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi