Caltanissetta: tenta di uccidere una donna, fermato 30enne

Aveva più volte cercato di instaurare una relazione amorosa con una 45enne, ma lui, 30enne programmatore, era stato respinto. Ieri il folle gesto. Giuseppe Turco, incensurato di Caltanissetta, ha aspettato fuori casa la sua vittima, l’ha afferrata e ha iniziato a colpirla con un oggetto appuntito. A scongiurare il peggio sono state le urla della donna e il fatto che la stessa indossasse indumenti pesanti che hanno attutito un po’ i fendenti.

I poliziotti, giunti sul luogo dell’aggressione, hanno trovato alcune persone attorno a una donna in lacrime, seduta su una sedia, che perdeva copiosamente sangue dalla parte sinistra della testa e con ferite anche al torace. La vittima ha fatto il nome dell’aggressore agli agenti riferendo la dinamica dei fatti.

Interrogato dai poliziotti, il giovane ha negato il suo ruolo nella vicenda. Nel corso di una perquisizione al suo domicilio, poi, è stato trovato un giubbotto corrispondente a quello descritto dalla vittima e da un testimone oculare. La manica del capo d’abbigliamento era sporca di sangue e il giubbotto è stato sequestrato. L’uomo conosceva da mesi la donna, amica della madre.

Turco, assistito dall’avvocato Walter Tesauro, è stato sottoposto a fermo di Polizia e trasferito al carcere di via Messina dove resterà a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi