Messina: parte lunedì “Tappi per la vita”

Partirà il prossimo lunedì nel messinese il progetto dell’Associazione consumatori siciliani “i tappi per la vita”, presentato all’Asl di Messina dal vice presidente regionale dell’associazione consumatori siciliani, Graziella Paino.

Il progetto prevede la raccolta dei tappi di plastica nei bar, nei ristoranti, nelle scuole, o che le singole persone potranno fare portandoli presso le sedi dell’associazione e il cui ricavato servirà a finanziare il trasporto gratuito dei chemioterapici di Patti e dei paesi limitrofi: Librizzi, San Piero Patti, Montagnareale, San Giorgio di Gioiosa Marea, presso l’Ospedale di Taormina.

Inoltre si sta discutendo della possibilità di effettuare le stesso servizio per coloro i quali abitano nelle Isole Eolie, in questo caso verrebbero accolti allo sbarco a Milazzo e da lì portati fino a Taormina.

“L’iniziativa nasce- spiega il presidente regionale dell’associazione, Nicola Calabria – per andare incontro a tutti coloro i quali devono recarsi all’ospedale di Taormina per la chemioterapia. Abbiamo chiesto di accorpare tutti i chemioterapici di Patti in un solo giorno in modo che possiamo accompagnarli con un pulmino. L’iniziativa è stata subito bene accolta sia dai medici sia dal direttore generale dell’USL che si è detto disponibile ad aiutarci nel progetto anche prevedendo che ci possa essere sul pulmino un’infermiera”.

L’Associazione Consumatori Siciliani ha costituito al suo interno un gruppo di lavoro che coordinerà il progetto della raccolta dei tappi. “Con questa iniziativa che non sarà l’unica abbiamo un doppio obiettivo” continua Calabria “il primo andare incontro a tante famiglie che già devono portare sulle spalle da sole il dramma della malattia tumorale non solo psicologicamente ma anche finanziariamente, dall’altra far capire come i rifiuti possono diventare una risorsa anche per iniziative sociali e di volontariato, che già sono realtà concrete in molti paesi del Nord”.

“L’Associazione Consumatori tra l’altro in collaborazione con l’Associazione onlus D’agostino”, spiega Calabria “ha svolto proprio a Taormina la raccolta dei tappi che ha visto una grande partecipazione d’istituzioni, scuole e privati cittadini e il cui ricavato è servito a finanziare l’acquisto delle parrucche per le donne sottoposte a chemioterapia per il tumore al seno”.

“Ci auguriamo” conclude Calabria “che questo progetto sia l’inizio di una serie d’iniziative in campo sociale, ma soprattutto che chi oggi è sottoposto a chemioterapia non si senta solo o abbandonato”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi