Messina: processo “Ice pool”, 4 condanne

La droga nascosta nel ghiaccio delle cassette che trasportavano pesce provenienti da Catania e da Milazzo, nel messinese. Un traffico di stupefacente che era stato scoperto grazie all’operazione denominata “Ice pool” scattata nel 2012 con 20 arresti per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga e detenzione ai fini dello spaccio. Oggi a Messina si è conclusa l’udienza preliminare con 4 condanne, 14 patteggiamenti, 5 rinvii a giudizio e un’assoluzione.

Il Gup del tribunale di Messina, Antonino Genovese, dopo il rito abbreviato, ha condannato Giovanni Di Stefano a 3 anni, 4 mesi e 11 mila euro di multa, Lorenzo Genovese a 3 anni e 10 mila euro di multa, Federico Rando a 1 anno, 8 mesi e 5000 euro di multa e Monica Fratto a 1 anno, 10 mesi e 5 mila euro di multa, gli ultimi due con la pena sospesa. Assolto, perchè il fatto non sussiste, Antonino Bonaffini. I patteggiamenti, variabili da 5 a un anno di reclusione, sono stati disposti per Salvatore Cipriano, Alessandro Cucinotta, Cristian Delosa, Antonino Filetti, Carmelo Le Mura, Salvatore Recupero, Antonino Starvaggi, Massimo Taranto, Santino Taranto, Salvatore Torre, Francesco Isaja, Antonino Trovato e Francesco Zaccone.  Sono stati rinviati a giudizio e si procederà con il rito ordinario, per Samir El Harran, Pasqualino Eni, Giuseppe Marchetta, il 12 aprile, al tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, mentre Nicola Formica e Fabio Giovanni Picciolo compariranno davanti al tribunale di Messina il 7 giugno.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi