Catania: indagine Iblis, sequestro preventivo da 13 milioni di euro

Maxi sequestro di beni per un valore di 13 milioni di euro a Catania nei confronti del boss detenuto Rosario Di Dio, 55 anni, esponente di spicco della famiglia mafiosa di Ramacca. Sigilli sono stati posti a 8 imprese, 49 immobili, 14 automezzi e 43 rapporti finanziari.

Il provvedimento, emesso dal tribunale di Catania su richiesta della locale procura distrettuale antimafia, nasce da un approfondimento degli accertamenti già compiuti nell’ambito dell’indagine denominata Iblis, nella quale è emerso il ruolo centrale di Di Dio nelle dinamiche mafiose provinciali ed extraprovinciali, in stretto collegamento con altri esponenti di vertice di Cosa nostra.

Fino ad oggi, nell’ambito dell’indagine Iblis, sono stati sequestrati rapporti finanziari, beni mobili e immobili per un valore totale di circa 58 milioni di euro.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi