Calatabiano (Ct): omicidio dopo un litigio, si costituisce l’assassino

Si è costituito l’assassino di Salvatore Buda, 46enne di Calatabiano, centro in provincia di Catania. Salvatore Musumeci, 38enne di Giarre, si è spontaneamente presentato alla caserma dei Carabinieri in compagnia del suo legale.

L’omicidio sarebbe l’epilogo di un litigio fra i due uomini, inerente al furto di alcuni capi di bestiame. Secondo Musumeci, Buda avrebbe compiuto abigeato. L’uomo si sarebbe poi recato dalla vittima per avere informazioni su alcuni vitelli che gli erano stati sottratti nei giorni scorsi. Presto dalle parole si è passati ai fatti e uno dei due ha imbracciato un fucile a scopo di minaccia. Da una colluttazione è partito accidentalmente un colpo dal fucile. Il proiettile ha colpito al volto Buda, uccidendolo sul colpo.

Sull’episodio stanno indagando i carabinieri della compagnia catanese di Giarre, coordinati dalla procura della Repubblica di Catania. Musumeci intanto è stato fermato e si aspetta la convalida dell’arresto da parte del giudice per le indagini preliminari.

I militari dell’Arma stanno cercando l’arma del delitto di cui Musumeci si sarebbe disfatto nel tragitto da Calatabiano a Giarre.

Sembra che l’episodio delittuoso non sia da ricondurre a dinamiche di criminalità organizzata, sebbene i due soggetti nel passato siano stati interessati da indagini che li inquadravano nell’ambito di consorterie mafiose.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi