Palermo: Le formiche tra i 10 vincitori Area Sanremo 2012

Con il brano inedito “Francisco” la band palermitana Le formiche, è fra i dieci vincitori di Area Sanremo 2012. Il gruppo siciliano, composto da Giuseppe La Formica (voce e chitarra), Carmelo Drago (basso e voce), Roberto Calabrese (batteria, piano, voce) e Valerio Mina (seconda chitarra e mandolino), è stata selezionata fra i migliori 10 artisti di Area Sanremo 2012.

 “FRANCISCO”, che sarà accompagnato da un videoclip, è un brano che racconta di una storia d’amore vera, sofferta “e a volte anche violenta…”. Francisco è un immigrato capoverdiano che cerca fortuna lontano dal suo paese e inizialmente la trova. Costruisce una vita stabile, con una moglie, una casa ed un lavoro a Palermo.  Le vicissitudini della vita però lo travolgono. A causa delle continue e violente liti in casa, viene lasciato dalla moglie e poi arrestato e rinchiuso per due anni dentro il carcere Ucciardone. Dopo aver scontato la pena, la famiglia lo respinge e Francisco finisce a vivere in un garage, freddo e privo di ogni comodità, lo stesso in cui ogni giorno provano la loro musica quattro ragazzi del quartiere, Le Formiche, che oggi raccontano, in questa canzone, la sua vera storia. Francisco trova in quel box sotterraneo e nascosto al mondo la sua seconda cella e la sua seconda sconfitta, l’ultima prima di ripartire per il suo Paese e non lasciare più tracce di sé.

Le Formiche ottengono un grande successo in tutto il territorio nazionale con il singolo e il videoclip “Le bombe” (prodotto artisticamente da Fabio Rizzo). Un gruppo di ragazzi dei quartieri di Palermo che traggono ispirazione da Johnny Cash, Bob Dylan, i Talking Heads, i Clash e dalla realtà che li circonda, dagli odori e dai suoni che riproducono nei loro testi.

Il singolo “Francisco” anticipa l’uscita del primo album de Le Formiche, in primavera per l’etichetta 800A Records, che ha già valorizzato band della scena siciliana come Il Pan del Diavolo, i Waines, VeneziA e Black Eyed DogPalermo, 19 dicembre 2012

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi