Caltanissetta: si è insediato il nuovo dirigente

È Massimiliano Santoro, vice questore aggiunto della Polizia di Stato, il nuovo dirigente della sezione di polizia giudiziaria di Caltanissetta. Il giovane funzionario, 40 anni, dopo un breve percorso di studi presso la Luiss di Roma, ha vinto il concorso per allievi aspiranti vice commissari della Polizia di Stato nel 1993, classificandosi primo ex aequo nella graduatoria d’ingresso. Al termine del piano quinquennale di studi giuridici e professionali presso l’istituto superiore di Polizia ha conseguito con il massimo dei voti la laurea in giurisprudenza trattando, in via sperimentale, la tematica della responsabilità penale dell’agente provocatore e a novembre del 1998 è stato assegnato alla Questura di Agrigento dove ha svolto prevalentemente l’incarico di dirigente ufficio antimafia misure di prevenzione personali e patrimoniali, ottenendo rilevanti risultati sotto il profilo della lotta alla criminalità organizzata, attraverso il sequestro dell’intero patrimonio mobiliare e immobiliare di cinque esponenti di spicco della mafia agrigentina. Nella città dei templi dirige anche l’ufficio minori della questura e per lunghi periodi anche i commissariati distaccati, nonché, in assenza del titolare, la divisione di polizia anticrimine.

Alla fine del 2002 Santoro si trasferisce a Catania in qualità di dirigente della specialità della polizia ferroviaria con competenza giurisdizionale interprovinciale su parte orientale della Sicilia.

Si distingue per la direzione di molteplici operazioni di polizia giudiziaria su un ampio raggio di fatti costituenti reato e in particolare modo per un’attività investigativa svolta a seguito dell’investimento mortale di due operai dipendenti delle ferrovie dello stato sfociata nell’emissione di un arresto e di quattro denunce nei confronti di dipendenti delle Ferrovie.

Altre importanti indagini sui furti di rame nel catanese. Nel capoluogo etneo Santoro si fa promotore di iniziative sociali nell’ambito del progetto di educazione alla legalità che permettono, per la prima volta, alla specialità della polizia ferroviaria, un percorso di integrazione con le istituzioni scolastiche.

Nel 2004 frequenta e supera un corso trimestrale di specializzazione interspecialità presso il centro addestramento polizia stradale di Cesena. L’anno successivo consegue un attestato relativo a un prestigioso corso interforze in materia di coordinamento riservato a funzionari e ufficiali delle forze di Polizia alla scuola interforze di Roma. Sempre nel 2005 si laurea con il massimo dei voti in scienze delle pubbliche amministrazioni, approfondendo la giurisprudenza della corte costituzionale sui rapporti tra diritto interno e diritto comunitario.

Santoro giunge a Caltanissetta con l’intendimento di fornire un contributo, più che fattivo, all’intero quadro giudiziario della locale procura distrettuale e di prestare, contestualmente, massima collaborazione a tutte le forze di Polizia presenti e operanti sul territorio.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi