Tortorici (Me): i disservizi del digitale terrestre

Con il passaggio al digitale terrestre guardare la televisione in alcune zone di Tortorici è diventato un miraggio. Sugli schermi come unica visione appare la scritta “segnale debole o assente” sia per i canali Rai che Mediaset. Un problema che l’amministrazione comunale aveva già sollevato ma, nonostante le richieste per eseguire interventi sull’irradiazione dei segnali e verificare la copertura della Tv di Stato, nulla è stato fatto. Per questo l’amministrazione, guidata dal sindaco Carmelo Rizzo Nervo, ha scritto ora al ministero allo Sviluppo economico, alla presidenza di Rai a Roma e Palermo, alla presidenza di Mediaset e, per conoscenza, alla prefettura di Messina.

“Gli utenti di Tortorici – precisa la lettera – si sono adoperati a eseguire i controlli e gli adeguamenti negli impianti, constatando che il problema proviene dalla fonte”. Questi disservizi – sottolinea l’assessore Giuseppe Galbato – “hanno dovuto caricarsi anche dell’ulteriore spesa di acquisto del decoder per il digitale terrestre e ancora non riescono a guardare i canali televisivi, neppure quelli nazionali che, dato il pagamento obbligato del canone Rai, dovrebbero essere garantiti in tutto il territorio nazionale”.

Per questi motivi il comune oricense chiede, nella lettera, che vengano eseguiti “interventi urgenti sulla sintonizzazione e sul puntamento dei ripetitori, una verifica sulla copertura della tv di Stato dovuta ai cittadini per il pagamento del canone Rai”.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi