Palermo: mattinate Fai per le scuole, una visita a misura di studente

Le delegazioni Fai aprono gratuitamente un bene culturale o paesaggistico del proprio territorio dal 19 al 23 novembre prossimi. Per l’occasione sono state organizzate le visite riservate agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Le visite saranno condotte dagli apprendisti ciceroni, studenti formati dalla delegazione Fai territoriale. Per gli studenti in visita sarà l’occasione di avvicinarsi al patrimonio storico artistico della propria città con un’esperienza di educazione tra pari.

Per la regione Sicilia i beni aperti saranno:

a PALERMO la biblioteca regionale Alberto Bombace, in corso Vittorio Emanuele. La biblioteca centrale della Regione siciliana è la più recente denominazione di un istituto sorto il 15 novembre del 1782. Il merito della sua costituzione va al principe di Torremuzza, Gabriele Lancillotto Castelli che chiamò il celebre architetto Venanzio Marvuglia per adattare la grande sala sul lato sud dell’edificio, odierna sala di lettura generale. Dal 1878, in base alla legge sul diritto di stampa, iniziò a ricevere tutte le pubblicazioni edite nella provincia di Palermo. Dalla seconda metà del XX secolo ha incrementato il suo patrimonio bibliografico con l’acquisto delle più importanti opere nel campo umanistico e scientifico. La biblioteca è visitabile dal 21 al 23 novembre prossimi dalle 9 alle 13.

A MESSINA la chiesa del Ringo in viale della Libertà. La chiesa di Gesù e Maria del Buonviaggio fu eretta nel borgo del Ringo tra la fine del XVI secolo e gli inizi del XVII sotto l’arcivescovado di don Francisco Velerdes de la Cuenca e deve il suo nome al fatto che i naviganti vi si recavano per chiedere la protezione per un buon viaggio. Nelle vicinanze sorgeva, infatti, la chiesa di Portosalvo dove si andava al ritorno dal viaggio. La chiesa, che fu rinnovata dopo il terremoto del 1783, presenta una facciata decorata con il bel portale, i capitelli corinzi sopra le paraste e le due nicchie ai lati dell’ingresso al cui interno vi sono le statue di Gesù e Maria. L’interno è composto da un’unica navata con un grande altare settecentesco e due più piccoli ai lati. Le pareti sono decorate da stucchi secondo il gusto settecentesco. La chiesa si potrà visitare il 22 e il 23 novembre dalle 9 alle 13.

Gli apprendisti ciceroni a Palermo sono stati preparati dal Fai e dai docenti degli istituti. Sono oltre 400 gli studenti di scuole palermitane attesi alla biblioteca dove gli apprendisti ciceroni e i volontari del Fai li accoglieranno in 7 turni da 60 minuti con partenza ogni trenta minuti per le mattine di visita. Primo giorno con la scuola media del Cei, centro educativo ignaziano, preparati dai professori Luigia Viscuso, Loredana Adelfio e Claudia Colonna Romano, secondo giorno con il liceo classico Meli, seguiti dalla professoressa Silvia Badami e terzo giorno con gli apprendisti ciceroni del liceo scientifico Cannizzaro, guidati dalla docente Anna Ferrara. Coordinatori del progetto per il Fai sono il professore Ugo Giambona e la professoressa Orietta Amari.

Per coinvolgere gli studenti nella conoscenza del patrimonio di Palermo, la delegazione locale del Fai, presieduta da Rita Cedrini, ha pensato di testare l’attenzione degli studenti in visita attraverso un questionario proposto su facebook al termine della prima edizione di Mattinate Fai per le scuole. Basterà diventare Fan della pagina Delegazione Fai Palermo e rispondere alle domande sulla visita alla biblioteca regionale per vincere un omaggio.

Per ulteriori informazioni sui beni aperti e sulle modalità di prenotazione della visita consultare il sito internet www.faiscuola.it/ sezione “Apprendisti Ciceroni®” – “Mattinate FAI per le Scuole”.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi