Catania: sfruttamento della prostituzione, arrestato un insospettabile

Un insospettabile finito in manette e un 71enne denunciato. Si è conclusa così a Catania un’attività investigativa condotta dai Carabinieri per il contrasto dello sfruttamento della prostituzione. Ad essere arrestato è stato B. F., 49 anni, catanese. I militari dell’Arma hanno avviato le indagini dopo numerose segnalazioni da parte di cittadini di via Mascagni e di via Santa Sofia che lamentavano un viavai continuo di sconosciuti all’interno di alcuni appartamenti. Inoltre, negli immobili in questione si avvicendavano diverse ragazze, tutte straniere, soprattutto sudamericane. Erano solite “darsi il cambio” a scadenza settimanale o bisettimanale in quelle abitazioni che erano state trasformate in vere e proprie case di appuntamento, date loro in affitto a canoni esagerati.

Le unità immobiliari di 50 metri quadrati ciascuna (una a due vani e l’altra soppalcata per creare due “ambienti di lavoro”) erano state affittate dai due sfruttatori per 4 mila euro al mese. La prima, quella di via Mascagni è stata sequestrata perché riconducibile direttamente a uno dei due soggetti. La seconda è stata rimessa nella disponibilità del proprietario che, residente in un’altra località, non era al corrente del subaffitto che i due avevano fatto a favore delle giovani donne.

Gli appuntamenti venivano fissati telefonicamente tramite numerazioni pubblicizzate sui quotidiani. Sono emerse alcune circostanze in cui i clienti, recatisi nel luogo stabilito dell’incontro, avrebbero importunato altre donne residenti nella via, convinti di aver trovato l’interlocutrice telefonica con la quale avevano prenotato l’incontro.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi