Piraino (Me): approvato il bilancio di previsione, lettera manifesto di Nuova Piraino

Il consiglio comunale di Piraino centro in provincia di Messina, ha approvato il bilancio di previsione e soffia il vento della polemica. Il gruppo consiliare di minoranza Nuova Piraino ha diramato una lettera-manifesto per “informare la cittadinanza dell’aumento vertiginoso di tasse che si riverserà sulle famiglie e sugli esercizi commerciali e produttivi piraineisi come mai prima era successo. In questo momento di grande difficoltà per tutti – si legge – bisognava soprattutto aggredire gli sprechi e le spese improduttive e non chiedere alle famiglie un ulteriore sacrificio. Si tratta di un vero e proprio salasso”.

“In una fase in cui alle pubbliche amministrazioni si chiede di eliminare e di contenere gli sprechi della politica, di tagliare le spese improduttive e di avviare una seria politica di recupero dell’evasione, l’esecutivo, con in testa il sindaco – prosegue la lettera – non ha trovato soluzione migliore che quella di aumentare le tasse per tutti”.

Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, denuncia il gruppo consiliare, la maggioranza ha aumentato l’addizionale Irpef dal 5 all’8%; l’Imu resterà al 4% per la prima casa ma aumenterà al 9,60% per la seconda casa e le attività commerciali e produttive; la previsione Tia del 20%;

“Ci si aspettava di meglio da parte della nuova amministrazione – chiosa la lettera manifesto – e siamo sicuri che anche i cittadini, a solo sei mesi dalle elezioni, stanno già ricredendosi della scelta fatta. L’univa novità di cui ci siamo accorti è stata quella di tagliare servizi come quello dei bagnini o delle giornate ricreative con gli anziani o, ancora, affossare l’utilizzo degli ausiliari del traffico”.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi