Barcellona Pozzo di Gotto (Me): stalking in famiglia, divieto di avvicinamento

Si era separato da diverso tempo dalla moglie, ma aveva continuato ad importunare la donna con telefonate e sms per poi passare a concrete minacce e aggressioni, anche alla presenza dei figli minori. Per lesioni aggravate, atti persecutori e stalking gli agenti del commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto hanno arrestato un trentanovenne. 

Insistenti appostamenti e pedinamenti avevano prodotto un vero e proprio clima di terrore in ambito familiare nonché sul luogo di lavoro della vittima. Persino l’autovettura era stata danneggiata e qualche volta la donna aveva dovuto fare ricorso alle cure mediche. Lo scorso settembre è stata anche minacciata di morte. Una situazione, questa, che le ha causato uno stato d’ansia tale da spingerla a chiedere aiuto alla Polizia.

La misura cautelare emessa vieta l’avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, nonché il divieto di avvicinarsi all’abitazione dove la stessa risiede, vietando altresì ogni tipo di comunicazione ed imponendo, nel caso di un incontro occasionale, di tenere una distanza di almeno duecento metri.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi