Niscemi (Cl): Presti sarà il nuovo commissario

Sarà Gabriele Presti il nuovo dirigente del commissariato di Polizia di Niscemi, centro in provincia di Caltanissetta. Presti, 31 anni, commissario capo della Polizia di Stato dal dicembre del 2008, lascia la questura di Enna e il commissariato di Piazza Armerina.

Nell’ufficio del capoluogo ereo Presti da gennaio del 2009 ha rivestito l’incarico di dirigente dell’U.P.G.S.P. di vice capo di gabinetto, nonché di responsabile dell’ufficio stampa. Nel corso del suo servizio ha implementato la cosiddetta polizia di prossimità, coadiuvando strettamente l’allora capo di gabinetto. Si è impegnato nell’avviare il progetto “Alloggiati web” che ha permesso di snellire gli adempimenti burocratici gravanti sugli esercenti.

Da giugno del 2010 Gabriele Presti è stato trasferito in qualità di dirigente al commissariato di Piazza Armerina. Impegnato in diversi servizi di ordine pubblico, fra cui il noto palio dei Normanni, ha diretto servizi di controllo del territorio, di polizia amministrativa e svariate operazioni di polizia giudiziaria. Fra queste il sequestro di 7 chili di marijuana in un’abitazione, la risoluzione del “cold case” dell’omicidio Salanitro risalente a trent’anni fa, conclusosi con l’arresto del pregiudicato Aldo Consoli. Da ricordare anche l’operazione in materia di spaccio di stupefacenti denominata “Children in danger” e l’operazione “Travelling raiders” che ha debellato un sodalizio criminale dedito alle rapine in banca su tutto il territorio nazionale in cui era coinvolta anche una legale. Numerose le indagini e gli arresti in materia di stalking e maltrattamenti in famiglia, nonché per rapine e scippi ai danni di anziani.

Presti, come responsabile dell’ufficio stampa ha intrattenuto contatti con giornalisti locali e nazionali inviando loro centinaia di comunicati stampa.

“Al di là dell’ineccepibile curriculum professionale del dottor Presti – scrivono dalla questura di Enna – non si può non rivolgere un pensiero all’umanità, alla disponibilità, alla correttezza e all’estrema dedizione del funzionario che ha svolto con entusiasmo e serietà il suo servizio nel corso di questi anni in provincia. Doti, queste, che hanno contribuito a fare del commissario capo Presti un punto sicuro di riferimento per la collettività e per i cittadini”.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi